Escurio Gran Perfecto

aggiornato il  
Davidoff Escurio Gran Perfecto: un ottimo sigaro per una fumata appagante, persistente ma non impegnativa, di forza media
Davidoff Escurio Gran Perfecto

Davidoff Escurio Gran Perfecto: un sigaro costoso ma buono e non impegnativo: fascia e sottofascia diverse ed un ripieno con ottimo blend.

  1. Incipit
  2. La fumata
  3. Valutazione
  4. Il mio voto

Davidoff Escurio Gran Perfecto: incipit

Fino a questo momento, il Davidoff Escurio Gran Perfecto è l'unico sigaro della Davidoff che ho provato; tuttavia mi piace così tanto, che cerco sempre di averne almeno un paio di scorta nel mio humidor, per fumarne uno quando sento che l'occasione lo merita.

Davidoff Escurio Gran Perfecto: il sigaro

Il sigaro si presenta molto bene nella confezione, anche da singolo, con la sua semplice pellicola protettiva, e due anillas spartane ma accattivanti; una stampa color argento su sfondo nero opaco.

La confezione da 12 sigari, in legno nero, molto sobria, costa 240,00 €: prezzo del singolo sigaro 20,00 €.

La lunghezza è di 127 mm, ed il cepo 61/50 per questo sigaro di vitola Gran Perfecto.

Dimensioni generose, esteticamente interessante, la fascia presenta lievi venature, è piuttosto liscia, ottima la fattura, consistenza giusta del ripieno, molto piacevole al tatto.

A crudo emana sentori di legno e nocciola.

Il filler, fascia e sottofascia

Il ripieno: tabacco Cubra e Mata Fina del Brasile, e Olor e San Vicente della Repubblica Dominicana.

Per la fascia è utilizzato Ecuador Habano, sottofascia Cubra Brasiliano.

Un ottimo blend.

Bellissima la cenere del sigaro, colore grigio chiaro quasi ghiaccio, piuttosto compatta
La cenere del sigaro durante la fumata

La fumata

La vitola Figurado, ha sempre il suo grande perché; il cambio del diametro del sigaro, regala evoluzioni particolari alla fumata.

In questo caso, il Gran Perfecto, ha un'estetica molto accattivante, in modo particolare sulla testa, dove è possibile eseguire un piccolo taglio con la ghigliottina per valutare il tiraggio, ed eventualmente procedere ad un nuovo taglio.

Per l'accensione, dopo avere inumidito con la saliva la testa del sigaro, ho tagliato pochissimi millimetri, per cominciare la fumata; quando sono arrivato a metà, ho eseguito un altro taglio sempre di 2 mm circa, per dare maggiore ampiezza alle boccate.

La fumata parte bene da subito, la forza è poco meno di media all'inizio, per poi aumentare a media, sempre marcata e corposa anche se non invadente.

Aromi leggermente dolci e sapidi, con l'evolversi della fumata note piccanti.

Mai impegnativo o complesso, molto piacevole il retronasale, una fumata di oltre 2 ore davvero molto rilassante, che mi mette di buonumore.

Anche nel dopo fumata, l'appagamento dura a lungo.

Molto bella la cenere, chiara, piuttosto compatta; da gran sigaro -:)

Valutazione

Un Signor sigaro, nulla da eccepire. Forza media, buon bouquet di aromi, gradevoli sia al naso che al palato.
Non si tratta di un sigaro certamente economico, penso che in questo caso anche il marchio (guarda) contribuisca ad alzare il prezzo.

Per questo resto un po' più basso nel voto.
Dopo aver provato altri sigari figurado di ottima levatura, e di prezzo piuttosto sostenuto (tra i quali il Gurkha Cellar Reserve Limitada 15 Year Solara) mi trovo costretto ad alzare la mia valutazione.

I sigari molto buoni, spesso costano cari, sebbene a mio modesto avviso quello dell'Escurio è leggermente sopra lo standard, ma del resto non è l'unico marchio di sigari che si rivolge esplicitamente ad una fascia di mercato prevalentemente alta.

Il mio voto

4,5 su 5

Scala di valutazione

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.