Mastro Tornabuoni Super Tuscan

aggiornato il
Mastro Tornabuoni Super Tuscan: un monumento al fumo lento in chiave italica.
Mastro Tornabuoni Super Tuscan

Mastro Tornabuoni Super Tuscan: un monumento al fumo lento in chiave italica.: questa definizione non è la mia: un tripudio di aromi di un sigaro unico.

  1. Incipit
  2. Il sigaro
  3. La fumata
  4. Valutazione
  5. Il mio voto

Incipit

E allora comincio subito a dire dove ho trovato questa bella definizione, anzi, metto il link: Fumo per la prima volta il Supertuscan. Un monumento al fumo lento in chiave italica.: Pippiné, sul forum dell'Accademia del Fumo Lento.

Una bella descrizione, che trovo particolarmente azzeccata, e sintetica; una breve, ma incisiva spiegazione, ed ha praticamente detto tutto, a proposito di questo sigaro unico, indipendentemente dai gusti e da tutto il resto.

Il sigaro

Che dire.
Quando questo sigaro lo vedi, lo guardi, se ne rimane rapiti.
Quasi stregati, e intimoriti da tale stazza, ma non temere; con la giusta, e doverosa, tecnica di fumata che richiede, si lascia gustare al meglio.

Niente di particolare in questo; solo calma, serenità, e desiderio di fare una fumata appagante, dopo un ottimo e abbondante pasto.
Ma saliamo uno scalino alla volta.

La confezione: bella, elegante, semplice, in cartone, ben coibentata che contiene il sigaro avvolto nella classica pellicola protettiva, che si apre sulla testa, chiusa da leggera incollatura.

Già di suo, una confezione così per un solo sigaro, lascia intendere di che razza è.

Un sigarone: 180 mm di lunghezza, alla pancia 30 mm di diametro; hai capito di cosa si tratta?!

Non è certo una fumata qualunque, per qualsiasi momento; almeno per me.
Tabacco Kentucky della Valtiberina, per fascia e ripieno, stagionatura di 12 mesi.

Al tatto

È imponente, per via della stazza, anche al tatto: consistente, ben ripieno, coriaceo sulla fascia che ha il classico colore tonaca di frate, notevoli le venature, in rilievo sulla fascia; il diametro abbondante della pancia.

A crudo

Apro la confezione, poi il cellophane che avvolge il sigaro, e vengo inondato da un tripudio di aromi; ce ne sono davvero tanti, forti e persistenti.

Quelli più legati al buon tabacco Kentucky, e anche di più, un'esplosione aromatica: legno, cuoio, agrumi, frutta secca. Odori forti, gradevoli, e duraturi; passo un bel po' di tempo a respirare il profumo del sigaro, prima di accenderlo, merita. Con gli occhi chiusi è il massimo.

La fumata

Quando fumo il Mastro Tornabuoni Super Tuscan, mi prendo tutto il tempo necessario.
In casi di sigari abbondanti, le mie fumate vanno ben oltre le 2 ore; ricordo ad esempio l'Alec Bradley Black Market Filthy Hooligan Barber Pole, oppure il Romeo Y Julieta Churchill Anejados, o ancora il Nerone, e per restare in tema, anzi in casa CTS, la Spingarda.

Quest'ultimo sigaro, è poco più della metà del Super Tuscan.

Insomma, è una fumata che richiede tempo, e lo merita.
Personalmente lo prediligo dopo un ottimo pasto, e abbondante, come polenta e brasato, oppure polenta (non mi può mancare) e rognoni alla Bordolese, con formaggi a pasta dura.

O un superbo arrosto, una bella costata alla Fiorentina, insomma un bel piattone; ovvio, la polenta non può mancarmi.

Se dovessi fumare un sigaro come questo, senza aver fatto un ottimo pasto, ma soprattutto senza aver mangiato una bella polentona (con tanto di crosta), mi dispiacerebbe un sacco; mi seccherebbe parecchio.

Perché il preludio della fumata, inizia molto tempo prima.

Come potrebbe non essere così, con sigari che meritano, che inizi a pregustarli solo per il fatto che sai che ne conservi un paio?!

Ma torniamo al Super Tuscan.

L'accensione

Calma.
Quando ho premeditato la fumata, già sono in una piacevole, appagante, sensazione di piacere. Sì.
So che, di lì a poco, inizierò a godermi una fumata, come il Buon Dio Comanda; non voglio sembrare blasfemo, ma dopo un pasto come si deve, cosa che considero sempre un lusso, un privilegio,, so che di lì a poco, stavo dicendo, mi andrò a godere una fumata memorabile.

Come quella del Balmoral Añejo XO Gran Perfecto FT Edición Limitada 2018, ma non devo divagare.

L'accensione del sigaro, merita sempre una buona e consapevole gioiosa attenzione, ed in questo caso, con un pezzo da 90, con un sigaro a 5 stelle, è ancor più dovuto.

Sì, ho già svelato il mio punteggio, il mio voto al Mastro Tornabuoni Super Tuscan: il massimo, nella mia personale scala di valutazione.

Accendino in forma, un buon jet flame, non di quelli che fanno i capricci.

E comincio a tostare il piede del sigaro, e i sentori percepiti a crudo, iniziano a bruciare.
Sono forti, mi riempiono le narici, sono sature.

E piano, piano, inizia il viaggio emotivo, o meglio; si concretizza, perché era cominciato ben prima, normale.

Alle prime boccate, note piccanti, una lieve acidità, quanto percepito a crudo, si rivela al palato, ed il fumo è gnucco, tamugno, pastoso, corposo in modo notevole, ed il retronasale richiede un certo impegno, ma viene ripagato.

La forza è un crescendo, come un ampio orchestrale, e con tutta la calma che serve, arrivo alla metà del sigaro, alla pancia cicciotta; e qua l'evoluzione continua in questo bellissimo viaggio emotivo.

Una fumata lunga, impegnativa, poderosa.
Quando l'occasione lo merita.

Valutazione

19,00 € a pezzo. Per me non è roba da tutti i giorni, non solo per il prezzo.
Nel momento in cui scrivo, ne ho da parte ancora uno, sempre comprato nel 2018, come gli altri che ho fumato.
Per il resto, ho già detto tutto.

Il mio voto: 5 su 5

Scala di valutazione


 

Vuoi cercare un articolo?