Cicero XXL Torpedo Connecticut

aggiornato:  
Cicero XXL Torpedo Connecticut: un sigaro gigante che però è un tenerone
Cicero XXL Torpedo Connecticut

Cicero XXL Torpedo Connecticut il sigaro: una sorta di gigante buono, imponente nel cepo (ben 62) e lungo 100 mm: nulla di impegnativo o sorprendente ma gradevole.

  1. Incipit
  2. Il sigaro
  3. La fumata
  4. Valutazione
  5. Il mio voto

Incipit

Di recente, mi sono appassionato parecchio ai sigari caraibici, che mi stanno regalando delle fumate davvero molto soddisfacenti, e di tabacco da provare ne ho ancora tanto.

Così ho provato, pochi giorni fa, il Cicero XXL Torpedo Connecticut, e l'XXL Robusto.

Questi 2 sigari che mi sono stati regalati, mi avevano quasi intimorito per l'imponenza del cepo, istintivamente ed erroneamente pensando che, con dimensioni del genere, avrebbero potuto essere parecchio forti e forse difficili da gestire, proprio per via della forza, durante la fumata.

Tutt'altro; si sono rivelati due giganti buoni, due teneroni, molto accattivanti nella forma imponente, anche se della lunghezza di 100 mm.

Il sigaro

Il Cicero XXL Torpedo Connecticut è di cepo 62; genialata.

A dispetto del cepo imponente, questo piccolo gigante buono ha un profumo molto gradevole, e rassicurante, dato che pensavo di forza consistente.

Legno, nocciola, terra; lieve anche nei sentori a crudo, piacevole.
Il riempimento non è così serrato, ma ha comunque la sua giusta consistenza, molto gradevole al tatto, le dita scivolano sulla fascia che è un piacere.

La capa è chiara, lievi le venature, ed il tabacco è Criollo del Nicaragua per il ripieno e fasciati con tabacco Connecticut dell'Ecuador, come specificato sul sito dell'importatore Lubinski, guarda.

Il sigaro in fumata
Il sigaro in fumata

La fumata

L'accensione non è stata affatto difficile, nonostante l'imponenza del cepo.
Merita ovviamente la giusta attenzione, e poi non ha più avuto bisogno di correzioni; in un sigaro di tale lunghezza del resto (100 mm), sarebbe una seccatura.

Non è dunque una fumata chilometrica, dalla quale onestamente mi sto staccando un po', a favore di fumate più brevi (si fa per dire), ma comunque appaganti.

La forza è poco meno che media, e la fumata è piacevole, ed i primi puff sono piuttosto dolci, leggermente speziato, profumo di legno.

Proseguendo nella fumata, si sente anche la terra percepita a crudo, la forza è sempre medio/leggera e facilmente gestibile.

La cenere è piuttosto compatta e tiene bene, bellissimo il grigio chiaro, perlaceo, bella da vedere, e da toccare con le dita quando cade da sola verso la fine.

Un sigaro per me curioso, tanto nella forma quanto nella fumata, comunque piacevole; anzi, se avesse sviluppato maggiore forza, almeno nel finale, avrei preferito.

Valutazione

Questo XXL costa 4,70 €.
Ne ho fumati solo due, un Torpedo ed un Robusto, i due formati XXL; ho sinceramente voglia di riprovarli, per approfondire di più.

Tuttavia mi hanno incuriosito parecchio, per la fumata gradevole e di facile gestione, inevitabilmente divertente fumare un cepo così generoso, per un sigaro che merita di essere riprovato.

Vero che con questo prezzo ci sono sigari che preferisco, un esempio: Oliva Special G Cameroon.

Od ancora il Rosalones Reserva 444 che per 3,50 € a sigaro offre una buona fumata, piuttosto corposa.

Cinicamente potrei dire dell'XXL Torpedo, senza infamia e senza lode; ma qualche lode, c'è.

Il mio voto

3,25 su 5

Scala di valutazione