Il Fondatore

aggiornato il  
Il Fondatore: il sigaro Nostrano del Brenta dedicato a Bortolo Nardini, fondatore del Consorzio Tabacchicoltori Montegrappa
Il Fondatore

Il Fondatore è un eccellente sigaro della Cooperativa Nostrano del Brenta, il cui nome è un omaggio a Bortolo Nardini, un sigaro molto apprezzabile.

  1. Incipit
  2. La fumata
  3. Valutazione
  4. Il mio voto

Incipit: il Fondatore Nostrano del Brenta

Il Fondatore non è affatto un sigaro impegnativo, nonostante sia di alta qualità, un prodotto davvero eccellente a mio parere.

Da tempo non lo fumavo, e ieri sera mi sono concesso due ore circa di fumata* di questo eccellente sigaro, che come altri prodotti NdB, ha la sua forza proprio nella leggerezza.

*n.b. anche si tratta di fumo lento, io sono particolarmente lento nel fumare…

Il tabacco utilizzato è quello ormai mitico della Nostrano del Brenta, del Consorzio Tabacchicoltori Montegrappa, conosciuto come Avanone, in quanto le sue origini sono ben chiare da questo nome.

Questa è la pagina facebook del Consorzio: guarda.

L'aspetto rustico di questo sigaro, comunque dolce e leggero nella sostanza
L'aspetto rustico

Il Fondatore e il mitico tabacco Avanone

Questo tabacco di origini Avanensi, ormai da secoli autoctono nel territorio del Brenta, viene fatto stagionare almeno 36 mesi, ed il sigaro invecchiato almeno un anno, per dare vita al Fondatore.

Il tabacco deriva dalla pianta Habanos, da secoli è autoctono nel Brenta, ed è utilizzato per fascia, sottofascia, e ripieno per i sigari, salvo eccezioni come quando ad esempio viene impiegato, insieme al tabacco Nostrano del Brenta, anche tabacco proveniente dalla Repubblica Dominicana (Taliano, Campesano).

Il sigaro Nostrano del Brenta dedicato a Bortolo Nardini
Bortolo Nardini e il Consorzio Tabacchicoltori Montegrappa

Il Fondatore NdB: sigaro di alta qualità fatto interamente a mano

Come tutti i sigari NdB, anche il Fondatore è fatto a mano, e con uno scrupolo che si nota, e con grande piacere.

Personalmente sono un estimatore della NdB; a parte il fatto che ho iniziato il mio viaggio nel mondo del fumo lento proprio con questi sigari, con il Casanova, devo anche dire che non ho mai trovato il benché minimo difetto di fattura in tutti i sigari che ho provato; ed a questo punto mi mancano il Taliano ed il Campesano, che dovrebbe essere commercializzato a maggio 2019.

Oggi 12 settembre 2019, sto aggiornando l'articolo, e li ho provati ampiamente entrambi.

La confezione semplice ed elegante, in cartone litografato, del sigaro
La confezione

Il sigaro

Un sigaro troncoconico dalle dimensioni vistose: 136 mm di lunghezze, 19 mm di diametro al piede, 12 mm alla testa.

Piacevole al tatto, non ruvido, anche se si notano, e si sentono, le venature della fascia, ben ripieno, consistente, a crudo profuma in modo garbato, amabile; del resto questa è una prerogativa dei sigari NdB.

La fumata

Nonostante non sia un sigaro piccolo, la fumata non è affatto impegnativa, tutt'altro.
Si fuma sempre con piacere, e si apprezza il floreale che scaturisce dalla fumata, molto rilassante, anche più leggero di quanto ci si possa aspettare.

Ma, per come la penso io, questo è il punto di forza dei sigari Nostrano del Brenta: la leggerezza, dove nella quale si trovano comunque fantasie aromatiche molto apprezzabili.

Anche nei sigari NdB ci sono quelli con maggiore forza nicotinica; Sestiere, Ducale, Campesano, Taliano, senza dimenticare il Casanova, il piccolo ammezzato che ti offre tutto e subito; ma il Fondatore, come ad esempio anche il Doge, mantiene in una forza nicotinica bassa, tutta la fragranza di una fumata che sprigiona aromi davvero apprezzabili.

Nella scala di valutazione della forza che va da 0 a 5, data dalla carica nicotinica del sigaro, il Fondatore è poco sopra l'1 all'inizio della fumata; e questo è il suo punto di forza, per quanto mi riguarda, data l'alta qualità del tabacco.

Per tutto il primo terzo il sigaro risulta particolarmente leggero, per poi evolversi oltre l'ultima metà su di una forza media, quasi 3, che sorprende sempre piacevolmente, in modo garbato, ben lontano dall'invadente, con aromi di resina.

L'evoluzione del Fondatore riesce sempre a sorprendermi, in modo garbato, particolarmente piacevole il retronasale, espirando il fumo dalle narici, con lievi sentori balsamici sul finire della fumata.

La valutazione

La mia personale valutazione del Fondatore, non può che essere alta; una fumata davvero rilassante, con questo sigaro dalle dimensioni ragguardevoli, che esprime un bouquet aromatico di tutto rispetto, gradevole, appagante, lascia una soddisfazione persistente anche dopo la fumata.

Sono ossessionato dal fatto che un sigaro di forza leggera, sia capace di esprimere così tanto; questo è uno dei motivi principali per cui i sigari NdB mi piacciono davvero tanto.

Il Fondatore è un sigaro che vale i 6,00€ che costa.

Il mio voto

4,6 su 5

Scala di valutazione

 

Felice Amadeo: autore di af1.it

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it dai il tuo contributo.
PayPal.me af1it

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi dare un contributo, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!